Resoconto dei principali punti discussi nel consiglio comunale del 30 luglio 2021

Resoconto dei principali punti discussi nel consiglio comunale del 30 luglio 2021

Adozione del progetto preliminare della variante parziale n. 5 al vigente prgc ai sensi dell’art. 17 comma 7 della l.R. 56777 e s.M.I.

  • Nel corso dell’attuazione del PRGC vigente, sono emerse alcune criticità nell’attuazione dello stesso e pervenute istanze di privati cittadini che hanno richiesto adeguamenti degli elaborati di piano,
  • Tale variante non modifica l’impianto strutturale del PRG vigente, non riduce la quantità globale delle aree per servizi, non incrementa la capacità insediativa residenziale e non incrementa le superfici territoriali o gli indici di edificabilità previsti dal PRG vigente,

Si evidenzia in che in tale variante è prevista anche la riclassificazione di un’area da residenziale a servizi di interesse collettivo e la contestuale ridistribuzione della capacità edificatoria su aree già residenziali già consolidate. L’area di interesse collettivo, sita nella zona adiacente l’ex caserma dei carabinieri, sarà utilizzata per la realizzazione di un centro di ricerca e studio e un centro di formazione sulla mobilita elettrica in collaborazione con il Politecnico di Torino  e l’unione industriale, l’AMMA e la scuola di Camerana per dare supporto le aziende piemontesi.

Siamo convinti che tale progetto associato alla realizzazione del centro culturale e teatro cittadino con in parcheggio interrato e l’ampliamento della piazza, la valorizzazione del masso Gastaldi e il recupero del Cottolengo da poco acquistato dal comune dara una spinta determinante per la rinascita del centro storico e la valorizzazione economica e sociale di Pianezza.

Altro punto essenziale di questa variante ha avuto come oggetto la ridefinizione dell’area industriale alla luce delle modifiche delle fasce di rispetto dovuto allo spostamento dei tralicci dell’alta tensione in modo rendere più omogenea l’area così da poter ospitare aziende che porteranno indubbiamente altro lavoro

Applicazione della Legge Regionale n. 16 del 4 ottobre 2018.

Che permetterebbe a cittadini ed aziende interventi di “Ristrutturazione edilizia con ampliamento” fino al 20% della S.U.L. esistente, con l’obiettivo di contenere il consumo di suolo, di migliorare la qualità architettonica, statica, energetica e igienico-funzionale dei singoli manufatti. Per tale m motivo è stata attivata una manifestazione d’interesse e valutati positivamente 14 progetti.

Approvazione per l’acquisto da parte del comune dell’unita immobiliare di via Maiolo n. 5, di proprietà della Piccola casa della Divina Provvidenza “Cottolengo”.

Costo 1.350.000 euro. Perizia di stima acquisita agli atti da parte del professionista incaricato contemplava un valore di mercato pari a € 3.330.000,00 per un totale complessivo di mq. 4.483 commerciali In tale sede sono previsti attuazione di progetti in ambito sociale, educativo eculturale:

  •  sede del centro di aggregazione giovanile
  •  sede del Coworking-

Seconda variazione al Bilancio di Previsione 2021, con una serie di fondi di supporto alle famiglie e alle attività commerciali

Tra le spese di investimento

  • Euro 20.000,00 relativo a patrimonio comunale – trasferimenti per sistemazione immobile ex cst via Maiolo
  • Euro 300.000,00 relativo all’acquisto del fabbricato ex Cottolengo, anticipo
  • Euro 70.000,00 relativo a lavori di completamento impianto polivalente presso Scuola Nino Costa
  • Euro 50.000,00 per manutenzioni straordinarie varie nelle scuole
  • Euro 65.000,00 relativo a intervento di manutenzione straordinaria biblioteca (caldaia)
  • Euro 120.000,00 relativo a viabilità comunale – sistemazione vie e piazza cittadine ed altri interventi in materia di viabilità -segnaletica orizzontale e verticale
  • Euro 80.000,00 relativo a viabilità comunale – sistemazione strade campestri
  • Euro 60.000,00 relativo a sistemazione percorsi ciclopedonali
  • Euro 12.000,00 relativo a acquisto arredo urbano panchine
  • Euro 20.000,00 relativo a parchi e giardini – manutenzione straordinaria verde pubblico

A questi si aggiungono investimenti per circa 2.000.000 di euro già definiti

Tra le spesi correnti ricordiamo

  • Euro 100.000,00 relativo Fondo di solidarietà fasce deboli(pagamento utenze, affitti, etc)
  • Euro 100.000,00 relativo a fondo di solidarietà anziani, (assistenza, utenze, etc)
  • Euro 100.000,00 relativo a fondo di solidarietà commercio (supporto ripartenza)
  • Euro 238.600,00 relativo a sostegno per sostegno handicap nelle scuole
  • Euro 25.000,00 relativo a manifestazioni culturali, mostre, spettacoli
  • Euro 25.000,00 relativo a attività turistico/culturali – contributi ad enti ed associazioni
  • Euro 40.000,00 relativo a potenziamento protezione civile a supporto cittadini
  • Euro 20.000,00 relativo a iniziative di sostegno alle famiglie
  • Euro 31.080,00 relativo a iniziative a sostegno per emergenza covid scolastiche
  • Euro 179.199,00 relativo a tassa sui rifiuti per agevolazioni concesse ad utenze non domestiche con riduzione dal 10% al  80%  DA APPLICARSI AL TOTALE DOVUTO PER L’ANNO 2021 e precisamente:

A queste si aggiungono circa 500.000 euro a supporto dei servizi scolastici

Tabella relative agevolazioni concesse ad utenze non domestiche; riduzione dal 10% al  80%  

CODICECategoria non domesticaRIDUZIONE 80%RIDUZIONE 10%
105MUSEI, BIBLIOTECHE,SCUOLE, ASSOCIAZIONI, LUOGHI DI CULTOSI 
106CINEMATOGRAFI E TEATRISI 
107AUTORIMESSE E MAGAZZINI SENZA ALCUNA VENDITA DIRETTA SI
108CAMPEGGI,DISTRIBUTORI CARBURANTI,IMPIANTI SPORTIVISI 
110ESPOSIZIONI,AUTOSALONI SI
111ALBERGHI CON RISTORANTE AGRITURISMISI 
112ALBERGHI,SENZA RISTORANTESI 
115UFFICI,AGENZIE SI
116BANCHE E ISTITUTI DI CREDITO  
117NEGOZI ABBIGLIAMENTO,CALZATURE,LIBRERIE,CARTOLERIE,FERRAMENTA E ALTRI BENI DUREVOLI SI
118EDICOLA,FARMACIA,TABACCAIO,PLURILICENZE SI
119NEGOZI PARTICOLARI QUALI FILATELIA,TENDE E TESSUTI,TAPPETI,CAPPELLI E OMBRELLI,ANTIQUARIATO SI
120BANCHI DI MERCATO BENI DUREVOLI  
121ATTIVITA’ ARTIGIANALI TIPO BOTTEGHE:PARRUCCHIERE,BARBIERE,ESTETISTASI 
122ATTIVITA’ARTIGIANALI TIPO BOTTEGHE:FALEGNAME,IDRAULICO,FABBRO,ELETTRICISTA SI
123CARROZZERIA,AUTOFFICINA,ELETTRAUTO SI
124ATTIVITA’INDUSTRIALI CON CAPANNONI DI PRODUZIONE SI
125ATTIVITA’ARTIGIANALI DI PRODUZIONE BENI SPECIFICI SI
126RISTORANTI,TRATTORIE,OSTERIE,PIZZERIE,PUBSI 
127MENSE,BIRRERIE,HAMBURGHERIESI 
128BAR,CAFFE’,PASTICCERIESI 
129SUPERMERCATO,PANE E PASTA,MACELLERIA,SALUMI E FORMAGGI,GENERI ALIMENTARI  
131ORTOFRUTTA,PESCHERIA,FIORI E PIANTE,PIZZA AL TAGLIO  
133BANCHI DI MERCATO GENERI ALIMENTARI  
134DISCOTECHE,NIGHT CLUBSI 
135STUDI PROFESSIONALI SI

Concessione amministrativa per la realizzazione e completamento progetto definitivo per spostamento tralicci terna.

In data 30 luglio 2021 approvata la concessione delle aree soggette ad uso civico, per la realizzazione e completamento progetto definitivo terna
1.3. In particolare, il progetto relativo alle linee aeree, che interesserà 6 terreni vincolati ad uso civico nell’area a nord del territorio di Pianezza prevede la demolizione di tratti delle linee T.216, T.217 e T.216-T.217, tutte transitanti sull’abitato del Comune di Pianezza, con la demolizione di 49 sostegni nonché la demolizione di circa 15 km di linea ad alta tensione e la ricostruzione di 14 sostegni, e ricostruzione di circa 4,05 km, nella area esterna alla variante 24 con un bilancio ambientale e paesaggistico ampiamente positivo.

Il progetto relativo alla linea interrata, che interesserà due terreni vincolati ad uso civico ubicati nella parte sud del territorio comunale, consiste nella realizzazione della tratta di elettrodotto T.213 “Pianezza-Grugliasco” che si sviluppa, oltre che nel Comune di Pianezza, nel quadrante ovest del Comune di Collegno e nel quadrante est del Comune di Rivoli, ai margini dei rispettivi perimetri urbani. Il tracciato del cavo interrato parte dalla Stazione Elettrica di Pianezza, di proprietà di Terna Rete Italia, e termina con la risalita sul nuovo sostegno in progetto nel Comune di Rivoli.

Lo sviluppo complessivo del tracciato è di circa 6,5 km.
I lavori sono previsti per la fine dell’anno


Farmacie Pianezza

Farmacie Pianezza

Permettetemi cari concittadini di informarvi riguardo le farmacie di Pianezza.

Tra gli obiettivi che questa amministrazione comunale si era posta a inizio del proprio mandato vi era quello di potenziare il servizio farmaceutico sul territorio. Per tale motivo erano state previste 2 nuove aperture: una in piazza Vittorio Veneto già attivata e un’altra in via Musinè, zona San Pancrazio. Quest’ultima farmacia è stata attivata dalla Regione Piemonte a maggio di quest’anno e verrà inserita all’interno del centro commerciale di via Musinè, la cui apertura è prevista tra settembre e ottobre 2021.

La farmacia di proprietà comunale è attualmente sita in via San Bernardo e la gestione era stata affidata all’Azienda Multi Servizi (ASM) di Venaria Reale prima di questo decennio. L’Amministrazione Comunale valutata la sua vicinanza con le altre farmacie, ha deciso di spostarla, realizzando con risorse proprie, una nuova sede in Largo II Giugno. Ciò permetterà di valorizzare l’area commerciale di Cassagna e di migliorarne i sevizi ai cittadini, l’Amministrazione ha quindi messo a bando una gara per aggiudicarne la concessione della farmacia all’offerente che avesse presentato il miglior progetto di gestione e offerto il canone di locazione più vantaggioso per il Comune.

Al termine della gara è risultata vincitrice la Cooperativa DIDASKO mentre l’Azienda Speciale Multiservizi di Venaria, gestore dell’attuale farmacia comunale, si è classificata al secondo posto.
L’offerta della Cooperativa DIDASKO è risultata migliore non solo in relazione al maggior canone di locazione offerto al Comune, ma soprattutto per le condizioni organizzative del servizio ed in particolare per l’apertura della farmacia dalle 7.30 alle 24,00 tutti i giorni della settimana e durante tutti i mesi estivi, nonché per il servizio gratuito di ritiro della ricetta e consegna del farmaco a domicilio.
Tali migliorie del servizio sono importantissime in ragione della gravissima situazione di emergenza sanitaria, che interessa anche la nostra collettività, della quale la farmacia comunale rappresenta il primo presidio sanitario per la collettività, senza considerare la recente attivazione del servizio di guardia presente sul nostro territorio attivo sabato e domenica.

Nelle nostre previsioni la farmacia doveva essere aperta al pubblico dal 1 di Aprile 2021.

ASM ha proposto ricorso al TAR del Piemonte contro l’aggiudicazione alla Cooperativa DIDASKO. Con la pronuncia di metà maggio, il TAR ha ritenuto infondati i motivi di ricorso ad eccezione di quello relativo alla verifica di congruità dell’offerta, che peraltro gli Uffici hanno tenuto in considerazione, ma che il TAR ha chiesto di ufficializzare in uno specifico documento.
In ottemperanza a tale pronuncia, gli Uffici hanno fatto un’attenta valutazione e ufficializzato la verifica di congruità dell’offerta della Cooperativa DIDASKO, soprattutto con riferimento alla verifica della retribuzione dei lavoratori, posto che la DIDASKO dovrà assorbire i dipendenti dell’attuale farmacia comunale.

Il Comune, pur a fronte delle legittime iniziative giudiziarie che ASM ha intrapreso e potrà intraprendere, ha urgenza di far avviare la nuova farmacia comunale, mettendo il prima possibile a disposizione della cittadinanza una farmacia più moderna e funzionale.
Per tale motivo ha quindi confermato l’aggiudicazione della concessione alla Cooperativa DIDASKO  che ha manifestato la disponibilità ad accettare la consegna dei locali della nuova farmacia, rinunciando espressamente a qualsiasi altra pretesa nei confronti del Comune nel caso in cui l’aggiudicazione venga meno e/o il contratto di concessione non possa essere sottoscritto o, se sottoscritto, venga dichiarato inefficace per effetto di una pronuncia giurisdizionale del TAR o del Consiglio di Stato o per qualsiasi altra causa non imputabile al Comune.

Il Comune ritiene quindi che, allo stato, sussistano tutte le condizioni per l’avvio della nuova farmacia comunale nei prossimi mesi di settembre/ottobre e nel frattempo, per garantire il servizio pubblico, è stata prorogata la concessione della vecchia farmacia comunale fino al 30 settembre ad ASM.

Il vostro sindaco Antonio Castello

Guida ai Servizi – edizione 2021

Guida ai Servizi – edizione 2021

Cari concittadini,
questi ultimi due anni sono stati duri e complessi, anni in cui cisiamo trovati a fronteggiare un’emergenza sanitaria senza precedenti nella storia contemporanea.E anche la nostra comunità, purtroppo, è stata duramente provatadall’emergenza. Ma nonostante questo, abbiamo reagito.

Come Amministrazione, abbiamo lavorato fianco a fianco con le associazioni, con i volontari e con i medici, confrontandoci con le Istituzioni e impegnandoci al fine di garantire i necessari servizi e assistere al meglio i nostro cittadini in questo momento così complicato.

U𝐧’𝐚𝐦𝐦𝐢𝐧𝐢𝐬𝐭𝐫𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 a disposizione dei cittadini e di una comunità, quella di Pianezza, 𝐬𝐨𝐥𝐢𝐝𝐚𝐥𝐞 𝐞 𝐚𝐭𝐭𝐢𝐯𝐚 verso chi ha bisogno.E proprio pensando alla nostra cittadina, al suo passato, al presentee al futuro, alle aumentate esigenze e aspettative dei cittadini, che𝐚𝐛𝐛𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐬𝐜𝐞𝐥𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐝𝐨𝐧𝐚𝐫𝐯𝐢 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐆𝐮𝐢𝐝𝐚 𝐚𝐢 𝐒𝐞𝐫𝐯𝐢𝐳𝐢, che vuole essere innanzitutto un vademecum a disposizione di tutti i cittadini per 𝐜𝐨𝐧𝐨𝐬𝐜𝐞𝐫𝐞 𝐢 𝐬𝐞𝐫𝐯𝐢𝐳𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐏𝐢𝐚𝐧𝐞𝐳𝐳𝐚 𝐨𝐟𝐟𝐫𝐞, per scoprire i 𝐥𝐮𝐨𝐠𝐡𝐢, la 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚, le 𝐚𝐬𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 ma anche 𝐥’𝐞𝐜𝐨𝐧𝐨𝐦𝐢𝐚 e le varie 𝐚𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭𝐚̀ 𝐩𝐫𝐨𝐝𝐮𝐭𝐭𝐢𝐯𝐞 presenti.

Un progetto che abbiamo portato avanti e infine realizzato quest’anno, con il proposito di avvicinare la pubblica amministrazione ai cittadini, in modo tale renderla più vicina alle loro esigenze, rispondendo a domande e offrendo indicazioni che possano essere utili a tutti per conoscere e vivere al meglio Pianezza. Ringraziando quanti hanno partecipato alla realizzazione diquesta guida Vi saluto affettuosamente!

Vi ricordo che è in 𝐝𝐢𝐬𝐭𝐫𝐢𝐛𝐮𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐭𝐫𝐚 𝐢𝐞𝐫𝐢 𝐞 𝐨𝐠𝐠𝐢 (23-24 Luglio) nelle vostre buche delle lettere, chi non lo ricevesse, scriva un email a urp@comune.pianezza.to.it oppure potrà ritirarla direttamente in Comune presso l’ufficio URP.

Troverete la versione online a questo link: CLICCA QUI

𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐢𝐨 𝐂𝐚𝐬𝐭𝐞𝐥𝐥𝐨

Il Museo Civico di Pianezza

Il Museo Civico di Pianezza

12 giugno 2021 prende vita la nuova location museale-culturale della città, il Museo Civico di Pianezza e il punto di informazione turistica  e di promozione del territorio.

Dopo aver completato i lavori per il recupero della pertinenza e del giardino di villa Casalegno e per la valorizzazione della ghiacciaia sottostante e dell’area circostante , ridiamo a Pianezza e ai cuoi cittadini uno spazio che ci permetterà di promuovere la nostra cittadina e nel contempo di aprire un Museo Civico Cittadino ospitando la mostra itinerante “Arte e Legalità”.

Uno degli obiettivi principali di questa Amministrazione è sempre stato quello di promuovere il nostro territorio e con esso il senso civico e la legalità. Diversi sono stati i vari eventi portati avanti in tal senso come incontri con Magistrati e uomini delle forze dell’ordine, manifestazioni dove sono stati coinvolti i nostri ragazzi come in occasione del Concorso di poesia e narrativa sulla Legalità con premiazione presso il salone del Libro di Torino  o l’Intitolazione di Piazza della Legalità con effigie di Borsellino e Falcone  in ricordo dei magistrati e forze di polizia che hanno dato la vita per garantire la Legalità.

Con questo Museo Civico e questa Mostra si vuole promuovere Pianezza e coinvolgere la cittadinanza in un’iniziativa capace di unire la bellezza dell’archeologia  e l’amore verso l’arte, insita nel DNA di ciascun cittadino italiano, all’importanza dei principi della legalità, del rispetto delle istituzioni e del comune senso civico, evidenziando il lavoro fatto dalle forze dell’ordine.
Questa Mostra infatti, unica nel suo genere, espone reperti archeologici di incommensurabile valore documentale e artistico recuperati dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) che mostrano la cultura mediterranea, culla di tutte le civiltà, da quella greca a quella romana, che hanno contraddistinto l’intera penisola come un vero e proprio museo a cielo aperto e l’epicentro di tutta la cultura europea e probabilmente mondiale.

Alla cerimonia a rappresentare l’Arma dei Carabinieri erano presenti il comandante della Compagnia di Rivoli, il capitano Giovanni Piscopo ed il comandante della stazione di Pianezza, il maresciallo Maurizio Piombetti.
Presenti l’assessore al turismo Silvia Modica che ha seguito l’iter organizzativo e che ha voluto evidenziare il particolare allestimento, semplice ma innovativo,  e il particolare valore dei vari reperti e l’assessore alla cultura Riccardo Gentile che ha voluto esprimere la sua soddisfazione riguarda alla nascita di tale spazio dedicato alla cultura e alla promozione del territorio.
Inoltre era presente la dottoressa Elisa Panero curatrice dei Musei Reali di Torino che ha evidenziato l’importanza dei reperti  presenti nella  mostra e della sinergie tra realtà piccole e grandi, l’architetto Maria Pia Dal Bianco e Ingegner Franco Tauriello progettisti per il recupero della Pertinenza e del Giardino della Villa  e della Ghiacciaia.

Un Ringraziamento particolare va  all’Arma dei dei Carabiniere, al Generale di Divisione della legione Piemonte e Valle D’Aosta e al Comando dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio  Culturale per il costante impegno a favore della tutela e salvaguardia del patrimonio culturale  e artistico italiano. Azioni meritorie che continuano a restituire a tutti  la possibilità di conoscere e di studiare un nobile passato.
Alla dottoressa Rossella Zaccagnini Responsabile dell’Area Funzionale (RAF) Patrimonio archeologico Della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale che ha concesso il prestito delle opere recuperate per la  fiducia data alla nostra Amministrazione credendo nel progetto di divulgazione verso le scuole e le istituzioni culturali.

Ulteriori ringraziamenti al dottor Eugenio Croma restauratore dei Musei Egizi, al dottor Cacciola Alessandro allestitore e consulente per il comune di Pianezza e alla dottoressa Giani Chiara restauratrice.

Un grazie di Cuore alla Proloco e alla sua Presidente Rosanna Fassino, all’Associazione Nazionale Carabinieri di Pianezza, all’Associazione Nazionale Alpini e all’Unecon per la disponibilità e assistenza data e per essere sempre presenti per ogni necessita organizzativa e promozionale che riguardi Pianezza e il territorio.
Concludo ringraziando la Giunta e i Consiglieri Comunali di maggioranza che hanno sempre creduto in questo progetto come anche i dipendenti comunali per la grande disponibilità mostrata e per il lavoro svolto in questi anni nella la realizzazione di tale spazio.

Il Vostro sindaco
Antonio Castello
con Pianezza nel Cuore

Festa della Repubblica

Festa della Repubblica

Buongiorno e benvenuti a tutti voi tutti cari ragazzi e alle Vostre Famiglie alla Festa delle Repubblica Italiana. Oggi avremmo il piacere di consegnare, a Voi diciottenni, la nostra Costituzione Italiana, in vigore dal 1 gennaio 1948, frutto della storia che ci rappresenta, espressione dei valori di libertà, uguaglianza e democrazia, identificativi della nostra Nazione, l’Italia!
Sono Antonio CASTELLO, il Sindaco di questa meravigliosa cittadina che ho l’onore di amministrare da quasi 10 anni. Onore che ho condiviso con il gruppo “INSIEME PER PIANEZZA” un gruppo di amici che ha avuto ed ha a Cuore Pianezza.

In questi anni abbiamo cercato di fare di Pianezza una cittadina viva e bella, da amare, orgogliosa della propria storia e della propria cultura, …una città dove i giovani potessero trovare un luogo ideale per crescere e divertirsi in sicurezza, vivere e magari trovare un lavoro.
Tante sono le attività, i servizi e le strutture realizzate e tante ancora sono in previsione di nascere! Il tutto per far divenire Pianezza un posto migliore per i giovani.

Oggi, per noi, è un giorno importante per 2 motivi

Innanzitutto oggi si celebra la festa della Repubblica istituita per ricordare la nascita della Repubblica Italiana ; questa è la festa dell’Italia e di Noi Italiani.
Repubblica che nacque il 2 giugno, in occasione del referendum istituzionale del 1946, prima votazione a suffragio universale con il quale gli italiani con il 54,3% dei voti dopo 85 anni di regno definirono la nascita della Repubblica Italiana.


Altro motivo la necessità di ripartire; dopo questo ultimo anno di estrema trasformazione sociale ed economica e di sofferenza adesso si deve ripartire CON VOI GIOVANI che sarete la “GENERAZIONE DELLA RINASCITA” : non solo scriverete la storia come testimoni e sarete voi a doverla raccontare e conservarne la memoria, ma sarà indispensabile il Vostro contributo per gestire ed amministrare la cosa pubblica così da evitare gli errori commessi dalla nostra generazione e ripartire per un mondo migliore.
Per cui vi auguro di essere consapevoli dell’eccezionale momento storico che state vivendo e di prendere in mano la vostra vita e anche la vita pubblica.
Oggi quindi più che mai, Pianezza come anche la nostra amata Patria Italia, ha bisogno di Voi giovani della vostra disponibilità per ripartire crescere e migliorare, un atto d’amore come è stato fatto dai tanti italiani che hanno dato la propria vita per avere una patria l’Italia, una Repubblica libera e democratica!

Grazie, evviva Pianezza, evviva la nostra Repubblica!
Il vostro sindaco Antonio Castello

‘RACCONTANDO’, il libro pensato e realizzato interamente dagli studenti

‘RACCONTANDO’, il libro pensato e realizzato interamente dagli studenti

Progetto promosso e finanziato dal Comune di Pianezza

Presentato il lavoro della 3^H e 3^B della Scuola secondaria di primo grado “Giovanni XXIII” IC Pianezza

È stato presentato ‘Raccontando’, un progetto didattico editoriale, promosso e finanziato dal Comune di Pianezza, che ha permesso a due classi della Scuola secondaria di primo grado “Giovanni XXIII” IC Pianezza di scrivere un libro. In un percorso lungo 2 anni la 3^H e la 3^B, con il supporto e la disponibilità dei docenti Federica Crescenzi ed Antonio Vona, hanno toccato con mano il settore dell’editoria. “Grande è stato l’impegno di ogni singolo allievo ha esordito il preside Maurizio Sparagna – ma voglio esprimere il mio piú grande ringraziamento a tutti il corpo docenti che ha seguito questo lavoro dei ragazzi, cosí come è stato essenziale il coordinamento di Cristina. Non posso esprime grande apprezzamento per la fattiva collaborazione nata con questa amministrazione che continua a dare risultati importanti. Sono felice per ciò che è stato realizzato, ma anche perché possiamo ritornare a vivere un momento come questo tutti insieme, qui all’aperto in questo parco”.

Con l’interazione con l’editore Gabriele Nero della casa editrice indipendente Italo spagnola ‘El Doctor Sax’ e con l’attenta supervisione della scrittrice Cristina Vitagliano sono stati composti i racconti spaziando tra 4 generi letterari: giallo, horror, avventura e fantasy. “Dopo aver letto alcuni testi – hanno raccontato gli studenti – ed esaminato le loro caratteristiche ci siamo esercitati nella scrittura creativa. È stata data la possibilità di ognuno di noi di poter scegliere uno tra questi generi letterari e dare spazio alla nostra creatività componendo dei racconti brevi. 16 dei quali compongono questa antologia. Abbiamo poi lavorato all’impaginazione, alla ricerca del titolo e alla creazione della copertina di questo libro”.
Un libro che rappresenta il frutto di due anni trascorsi tra le pagine dei libri e della fantasia. “Volevamo far scoprire ai giovani – ha raccontato Cristina Vitagliano – il mondo dell’editoria dal punto di vista di chi la vive tutti i giorni come un editore e una scrittrice. Hanno imparato cosa succede tra il momentoto in cui lo scrittore butta su carta i propri pensieri e quello in cui in editore si trova in mano il libro stampato. Il ciclo di vita di un libro insomma a cui i ragazzi hanno partecipato come scrittori, editor e grafici producendo la copertina il titolo l’indice”.

Articolo Luna Nuova del 28 Maggio 2021

Purtroppo, invece, le attuali restrizioni non hanno permesso a Gabriele Nero di essere presente per condividere il momento di questa presentazione, ma ha voluto comunque inviare un messaggio direttamente da Valencia: “Spero che l’esperienza oltre ad essere formativa, possa essere stata divertente. Spero che vi siate resi conto di quanto il mondo dei libri sia complesso, quanto lavoro ci sia dietro a ogni progetto editoriale, ma allo stesso tempo,che i libri sono lo spazio in cui possiamo esprimere al massimo la nostra libertà e la nostra creatività. L’augurio è che per molti di voi sia un primo passo, per qualcuno magari anche dal punto di vista professionale, ma spero che per tutti sia un passo diverso nella lunga carriera di lettori che avete davanti”

Il Comune di Pianezza, con il sindaco Antonio Castello e l’assessore alla Cultura Riccardo Gentile, ha creduto da subito nel progetto, supportando e venendo incontro ad ogni necessità degli insegnanti e dei ragazzi. “Visto il grande coinvolgimento, il progetto sarà riproposto come un appuntamento fisso. Vedere l’entusiasmo negli occhi di ciascun ragazzo – ha concluso il primo cittadino di Pianezza, Castello – mi rende orgoglioso e mi conferma ancora una volta che investire nella scuola, nell’istruzione, sui giovani è la strada da perseguire. Per far sí che ogni studente possa diventare cittadino responsabile, onesto e capace. In grado di continuare a fare vivere e crescere Pianezza come una grande famiglia”.

Carta di Intenti contro il femminicidio

Carta di Intenti contro il femminicidio

Il Comune di Pianezza firma la Carta di Intenti contro il femminicidio
Questa mattina, presso il Palazzo Comunale di Pianezza, si è svolto un incontro tra l’Amministrazione
cittadina, nelle persone del sindaco Antonio Castello e dell’assessore alle pari opportunità Anna Franco, e
l’associazione “La Città delle Donne APS”, insieme a una delegazione del Gruppo Rete Donna di Pianezza. In
questa sede, sindaco e assessore hanno rinnovato il proprio impegno politico e civile nei confronti della
delicata tematica della violenza sulle donne, firmando la Carta di intenti contro il femminicidio.
Il progetto, nato da un’iniziativa della presidente dell’associazione “La Città delle Donne APS” Flavia Curti e
dalla testimonial dell’associazione Lucia Panigalli, vuole essere un atto simbolico quanto pratico che veda
coinvolte amministrazioni sia nel contesto piemontese che in altre regioni italiane, nell’esprimere e gridare
a gran voce il proprio impegno per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne.
“Questa Carta di intenti ha lo scopo di creare sinergie e tenere viva l’attenzione sul problema” sottolinea a
questo proposito Flavia Curti, “ma anche dare vita a tavoli di lavoro, eventi e campagna di sensibilizzazione,
così che le donne possano sentire di non essere sole, di essere accolte e protette e di avere uno spazio che
consenta loro di esprimersi e cercare aiuto, qualora necessario. Rivolgiamo un sentito ringraziamento al
Comune di Pianezza per averci accolti con sensibilità, certi che questo sia solo l’inizio di una lunga
collaborazione a sostegno della causa femminile.”

Una volontà, questa, condivisa ed espressa con forza dall’assessore Anna Franco e dal sindaco Antonio
Castello, che hanno manifestato grande entusiasmo e vicinanza al progetto, ricordando le numerose
iniziative già in campo sul territorio pianezzese, e non solo, riguardo alla tematica.
“Grazie anche alla collaborazione del Gruppo Rete Donna” spiega il sindaco Castello, “siamo attivi già da
diversi anni con progetti quali lo Sportello Con…tatto, le giornate di “Donna nel Cuore” dedicate alla
prevenzione e all’informazione medica, nonché iniziative che ci hanno permesso di conoscere altre realtà,
quali il Progetto Kapa, a cui abbiamo aderito inviando fondi e volontari in Senegal al fine di sostenere
l’emancipazione e il lavoro femminile in tale contesto.”
“Questa giornata rappresenta per noi un momento davvero speciale” conclude l’assessore Franco, “in
quanto il progetto presentatoci da La Città delle Donne si allinea perfettamente con il lavoro da noi svolto
sino ad ora e con l’impegno che intendiamo rinnovare costantemente in favore di questa causa così
importante. Continueremo a lavorare e a collaborare con le associazioni affinché vi siano, sul nostro
territorio, sempre più strumenti di sostegno, dialogo e protezione per le donne in difficoltà.”

“La Grande Biciclettata”

“La Grande Biciclettata”

Domenica 6 giugno, per celebrare la Giornata Mondiale dell’Ambiente, si svolgerà la consueta nonché attesissima “biciclettata” tra le realtà rurali pianezzesi. L’evento, giunto alla nona edizione, mescola sport, ambiente, agricoltura e gastronomia. I partecipanti trascorreranno un pomeriggio in sella alla loro bicicletta, alla scoperta dei paesaggi e di cinque aziende agricole del territorio, presso le quali potranno effettuare delle soste e degustare i prodotti locali. 

“Anche quest’anno abbiamo scelto di mantenere viva la tradizione della biciclettata” spiega il sindaco Antonio Castello. “Un’occasione unica per scoprire e assaporare una realtà importante del nostro territorio, quale il comparto agricolo, che da sempre riveste un ruolo essenziale in questa comunità. Rivolgiamo un sentito ringraziamento, a questo proposito, alle aziende agricole che si sono rese disponibili ad accogliere i partecipanti alla biciclettata.”

“Per questa nona edizione abbiamo inoltre deciso di introdurre alcune piccole novità” continua l’assessore all’ecologia e all’agricoltura Anna Franco”. “Al fine di permettere ai partecipanti di vivere al meglio la giornata, abbiamo programmato soste più lunghe presso le cinque cascine, ciascuna delle quali proporrà una degustazione gratuita dei propri prodotti. Inoltre, ogni partecipante riceverà una borraccia in omaggio: un simbolo dell’impegno dell’Amministrazione Comunale nei confronti del plastic-free e dell’ecosostenibilità.”

Dopo il ritrovo, alle ore 14:30 in Piazza Giovanni Paolo II, avrà inizio la pedalata in direzione “L’ape curiosa”, vera e propria eccellenza del territorio per quanto riguarda la produzione di miele, propoli e altri prodotti a base di cera d’api. Seconda tappa di questo tour a due ruote è “La Primula” dei F.lli Rovei, nota azienda casearia insignita di numerosi premia di categoria. Il giro prosegue con la Cascina “La Grangia” di Fabrizio Putero, dove si coltivano ortaggi e piccoli frutti. Una tappa all’insegna della dolcezza è poi quella presso la Fattoria del Gelato: un importante fiore all’occhiello del territorio pianezzese per quanto riguarda la produzione di latte e gelato artigianale. A concludere la giornata sarà poi la visita presso l’azienda agricola casearia Bessone Niesin, che ogni anno accoglie i partecipanti della Grande Biciclettata con calore e ospitalità. 

Comunicazione riguardo l’intervento di edilizia privata sito in via Soffietti.

Comunicazione riguardo l’intervento di edilizia privata sito in via Soffietti.

In questi ultimi giorni diverse sono state le polemiche innescatesi sui ‘social’ riguardante l’intervento di edilizia privata di via Soffietti: un intervento che prevede la demolizione di tutti i bassi fabbricati presenti, la costruzione di un nuovo edificio residenziale e l’apertura di una nuova via di collegamento tra via Gramsci e via Soffietti.

Visti alcuni commenti impropri e strumentali e considerato che non sempre vi sia stata da parte di taluni la massima trasparenza e l’onestà intellettuale nell’informare correttamente i cittadini, ritengo doveroso chiarire alcuni aspetti. Capisco che la campagna elettorale sia già partita ma ritengo che il modo migliore per rispettare i nostri concittadini è quello di dare una corretta informazione.

            Nell’area privata oggetto di intervento edilizio è previsto l’abbattimento di un tiglio, insistente sulla stessa  proprietà; quindi di intervento di edilizia privata e non di un intervento pensato dall’ufficio lavori pubblici del Comune.

È giusto ricordare che tali edifici, attualmente inagibili e in parte crollati, sono stati utilizzati, su richiesta dell’Amministrazione Comunale nel 2008, per dare dimora temporanea a cittadini in difficoltà. I proprietari di tale edificio, a cui va il ringraziamento per quanto dato alla comunità pianezzese, hanno legittimamente presentato un piano di recupero dell’area cosi come previsto dal Piano Regolatore.

Sull’area di via Soffietti, quindi, non si può tacere che il Piano Regolatore Generale Comunale vigente ha dato una capacità edificatoria aggiuntiva rispetto a quella esistente, permettendo così di costruire un nuovo edificio.

Ma allo stesso modo bisogna ricordare forte e a chiare lettere che il Piano Regolatore Generale Comunale, che ha inserito tale nuova capacità edificatoria, è stato adottato a marzo del 2011 dalla precedente Amministrazione.

Quindi questi diritti edificatori, come tutti gli altri che ne derivano con il Piano Regolatore vigente, nascono a seguito di quanto approvato in Consiglio Comunale da quella Amministrazione cui Gagliardi era Sindaco e Agagliati (l’attuale candidato a Sindaco di Pianezza Protagonista) era stato Assessore all’Urbanistica  e dopo  ancora come Capogruppo di maggioranza in Consiglio Comunale. È abbastanza facile comprendere di conseguenza che l’intervento che oggi viene ‘contestato da qualcuno’, quasi strappandosi le vesti, è stato consentito e voluto da chi ha deciso del vigente Piano Regolatore.

Per quanto riguarda il tiglio, di età presunta tra i 70 e 80 anni, è stato oggetto di accurata valutazione sulle interferenze tra esso ed il cantiere edile a cura di un dottore in Scienze Forestali.

Dallo studio è emerso che la ricollocazione dell’albero è praticamente inutile in quanto le dimensioni del diametro del tronco sono tali (superano abbondantemente i 40 cm)  da avere poche probabilità di sopravvivenza.

Vista quindi l’impossibilità dello spostamento, la proprietà in accordo con l’amministrazione ha optato per un intervento di compensazione ambientale consistente nella piantumazione dell’area verde di largo Amendola, posando le seguenti essenze:1 albero di seconda grandezza di Liquidambar styraciflua, 1 albero di prima grandezza Liriodendron tulipifera, 1 albero di prima grandezza Fagus sylvatica, 2 albero-arbusto Acer palmatum e 3 macchia arbustiva di Laurus nobilis, di Photinia x fraseri e di Ilex aquifolium

Dispiace indubbiamente che sia stato rimosso il tiglio in via Soffietti ma l’intervento di compensazione ambientale ha permesso di mantenere un bilancio verde sicuramente positivo, moltiplicando  tutti i valori ecosistemici, valorizzando cosi la suddetta area dal punto di vista paesaggistico.

Questo è  quanto fosse possibile e quanto è stato fatto come Amministrazione Comunale.

Ringraziandovi per l’attenzione porgiamo cari saluti.

Il Sindaco
Antonio Castello

APERTO A PIANEZZA IL NUOVO CIRCUITO ‘PUMP TRACK’

APERTO A PIANEZZA IL NUOVO CIRCUITO ‘PUMP TRACK’

A PIANEZZA APRE IL NUOVO IMPIANTO SPORTIVO DI PUMP TRACK TRA I PRIMI IN ITALIA PER ESTENSIONE E INNOVAZIONE.

PIANEZZA. E’ stato aperto al pubblico, alle ore 14,00 del 24 aprile 2021, in via Musinè 26, un circuito per biciclette adatto per esperti, principianti, grandi e piccini, una pista modulare chiamata “Pump Track” fatta di gobbe, cunette, curve paraboliche in grado di assicurare divertimento e nuove emozioni agli appassionati delle due ruote. Realizzato dalla svizzera ‘Velosolutions’, leader mondiale del settore, si configura tra le strutture moderne più innovative attualmente esistenti in Italia.

Il circuito “Pump Track” è un percorso dove si ha la possibilità di mettere alla prova la propria abilità di biker con le bici idonee tipo mountain BIKE,  BMX, DIRT, MTB, cercando di percorrere il circuito senza pedalare, ovvero sfruttando la spinta del corpo, eseguendo tracciati di diverse forme, simmetriche o asimmetriche, più o meno complesse.

La pista è omologata  anche per gli amanti di skateboard e monopattini. Tra i primi ad entrare in pista è stato Valente Torquato Testa, tra i più famosi in tale disciplina, che si è prodotto in una serie di esercizi mozzafiato con tanto di capriole volanti.

All’apertura  erano presenti  il sindaco Antonio Castello, gli assessori Anna Franco, Riccardo Gentile, Rosario Scafidi, il Presidente del Consiglio Comunale Enzo Romeo, Sara Zambaia consigliere della Regione Piemonte, amministratori locali, dirigenti sportivi, ragazzi  appassionati del mondo dei biker e tanti cittadini soddisfatti per avere a disposizione uno spazio dedicato al Pump Track dove i propri figli  possono socializzare, incontrarsi e fare sport  in piena sicurezza con i  propri coetanei.

Presente anche il comandate della Polizia Locale di Pianezza e i volontari della Sezione pianezzese dei Nonni Vigili per garantire la sicurezza e far rispettare il distanziamento sociale e le regole anti-covid.

L’area sarà gestita dall’Associazione Tigers Academy SSD di Pianezza via Asti nr. 3, presieduta da Alberto Pitino.

L’impianto è stato fortemente voluto dal sindaco Antonio Castello e condiviso dagli Assessori e dai Consiglieri comunali del Comune di Pianezza  ed è stato realizzato con il contributo dell’ imprenditore Cristiano Bilucaglia, presidente della “uBroker srl”.

“Si tratta di una pista unica nel suo genere nel territorio e non solo” – come ha spiegato il sindaco Antonio Castello – “l’impianto sarà a  disposizione di tutti i cittadini in un’ottica di mobilità green. Il Sindaco ha ringraziato tutte le persone  che hanno collaborato e lavorato per la realizzazione del progetto”.

Esprime viva soddisfazione Cristiano Bilucaglia, Fondatore e Presidente di ‘uBroker’, già eletto nel 2015 ‘Imprenditore dell’Anno’ per aver creato nella confinante Collegno la prima multiutilities company. “In questo momento di ristrettezze che precedono la tanto attesa riapertura – esordisce il noto industriale – abbiamo voluto dare il nostro contributo a un’opportunità aggregativo-costruttiva preziosa e rivolta ai giovani che hanno vissuto un anno terribile. Il nostro ardente desiderio, in linea con quello dell’Amministrazione comunale con cui abbiamo collaborato in simbiosi perfetta, è che questo sia solo l’inizio, un auspicio per una seconda parte del 2021 decisamente in controtendenza rispetto a quanto sinora da tutti vissuto e per un futuro ininterrotto di grande apertura, solidarietà e condivisione diffusa”, conclude entusiasta Bilucaglia.

Enzo Romeo, Presidente del Consiglio Comunale  di Pianezza,  ha commentato: “Si tratta di un progetto nato dall’attuale Amministrazione e dal Consiglio Comunale dei Ragazzi. Oggi più che mai la difesa dell’ambiente è diventata una priorità assoluta e la bicicletta rappresenta uno dei mezzi più sostenibili che ci siano per noi, significa attuare quel programma di difesa ambientale e della mobilità green sulle quali la nostra amministrazione è impegnata da anni. Oggi finalmente tanti bambini, ragazzi e appassionati potranno divertirsi e praticare  sport. Un progetto  per promuovere e invogliare a muoversi in bicicletta ed insegnare ai più piccoli l’uso della bici indossando il casco e protezioni individuali per la propria  sicurezza personale. Siamo riusciti con l’impegno dei tecnici e  di tutta l’Amministrazione Comunale a realizzare il progetto del nuovo impianto sportivo tanto desiderato dai cittadini pianezzesi”.

Sara Zambaia Consigliere regionale del Piemonte, interviene portando i saluti della Regione Piemonte e del Consiglio Comunale di Pianezza, di cui lei fa parte. Ringrazia l’Amministrazione e il Sindaco Antonio Castello per questa iniziativa che dimostra sempre più la vicinanza ai cittadini e soprattutto ai giovani pianezzesi che ora hanno questo grande tesoro da conservare la pista Pump Track.

Articolo di Nicola Cuomo
Foto a cura di D’Angelo Francesco

Video intervista:
Antonio Castello – Sindaco di Pianezza
Sara Zambaia  – Consigliere regionale del Piemonte
Enzo Romeo – Presidente del Consiglio Comunale di Pianezza
Cristiano Bilucaglia – Fondatore e Presidente di ‘uBroker’